THE CHANNEL ISLANDS 2005

Erano le 13.00 UTC di giovedi 1 maggio 2005 quando, seduto su di una panchina del parco del Castello di Caen, per la prima volta, col mio portatile Sony ICF SW 7600, su 1116 KHz, ascoltai l’annuncio di identificazione “ BBC Radio Guernsey “ ( alle 14.00 UTC avrei ascoltato su 1026 KHz “ BBC Radio Jersey “ ). In quel preciso istante decisi che avrei visitato le Isole del Canale, the Channel Islands per gli inglesi, le Isles Normannes per i francesi, un “ fossile “ della storia europea, l’ultimo residuo della medioevale dominazione inglese sul nord  della Francia o più correttamente dell’unione nella persona del sovrano fra il Ducato di Normandia ed il Regno di Inghilterra. Ancor oggi le Channel Islands sono costituite da due stati formalmente indipendenti, Jersey e Guernsey, uniti alla Corona, ma non al Parlamento, del Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda del Nord.

Jersey e Guernsey hanno infatti un proprio Parlamento, battono propria moneta ( pur se di valore pari alla sterlina inglese ), emettono propri francobolli e non sono membri dell’Unione Europea percui noi cittadini comunitari nei viaggi alle Channel Islands siamo sottoposti a maggiori restrinzioni doganali rispetto ai viaggi a Londra.

>Se si guarda una cartina geografica del nostro continente le Isole del Canale sembrano, e sono, in capo all’Europa, ma grazie ai favolosi treni francesi TGV un ponte di 4 giorni è sufficiente a visitare una delle due isole principali, Jersey e Guernsey, ma non solo, è pure possibile aggiungerci un breve tour radiofonico di Parigi e un 5-6 ore di turismo nella capitale francese. La scelta fra Jersey o Guernsey è stata facilissima: a Jersey c’è una sola stazione radio, a Guernsey due!!!

Il ponte festivo tanto atteso per più di due anni è stato quello dell’appena trascorso 2 giugno 2005. Come sempre nei miei viaggi l’organizzazione è partita con molto anticipo, già nel febbraio 2004, quando al BIT di Milano mi feci consegnare, allo stand della Francia, una lista degli alberghi della Bretagna ( volevo infatti pernottare a Saint Malò ) e a quello della Gran Bretagna un opuscolo sulle Isole del Canale. Dato che per due giorni avrei dovuto prendere il traghetto da e per le isole, gli alberghi dovevano essere nelle vicinanze dei porti. La scelta, anche questa pienamente azzeccata, è caduta sull’Hotel Le Jean Bart in Saint Malò e sull’Hotel Sunnycroft in Guernsey. Eccovi tutti i loro dati: Hotel Le Jean Bart – 12 rue de Chartres – 35400 St. Malò – Francia  Telefono 0033299403388 Fax 0033299569889 web hoteljeanbart.multimania.com   e-mail hoteljeanbart@wanadoo.fr   e Sunnycroft Hotel – 5 Constitution Steps – St. Peter Port – Guernsey GY1 2PN – Gran Bretagna  Telefono 0044(0)1481723008 Fax 0044(0)1481712225  web www.guernseytourism.com/sunycroft e-mail  sunnycroft@accom.guernseyci.com

Dall’opuscolo avuto allo stand della Gran Bretagna mi è stato inoltre possibile avere la web della compagnia di navigazione, la Condor Ferries, che effettua il collegamento fra St. Malò e Guernsey ed effettuare on line la prenotazione dei biglietti. Eccovi l’indirizzo di web www.condorferries.fr.  Per i biglietti ferroviari transalpini e la Paris Visité ( la carta che vi permette di utilizzare tutti i trasporti pubblici parigini ) mi è bastato fare un paio di mesi prima un salto alla biglietteria delle ferrovie francesi, sita in Galleria Sala dei Longobardi a Milano.

Munito di tutto il necessario alle 20.44 di mercoledi 1 giugno salivo sul treno che collega Vercelli con Milano (si, ora il treno che faceva Milano – Torino -  Frejus ora fa Torino – Milano – Sempione) e dopo una breve sosta ripartivo alle 23.35 in cuccetta (i vagoni letto erano già tutti esauriti al momento della mia prenotazione ), col solito Euronight per Parigi. Alle 8.55 (con solo mezzora di ritardo)  ero nella capitale francese, alla Gare de Bercy. Questa stazioncina è una porcheria infinita: più piccola di quella di Vercelli non ha neanche un deposito bagagli, ma sapevo con certezza che alla più importante Gare du Nord, avrei potuto depositare la mia borsa. Mi recavo quindi subito alla Gare du Nord, una breve sosta al bar e poi via al mini tour radiofonico di Parigi, tour ove avrei privilegiato le emittenti ove durante le precedenti visite ero riuscito a raccogliere materiali. La lista delle emittenti utilizzate è stata quella ufficiale del Consiglio Superiore delle Audizioni, l’autority radiofonica francese, che potete scaricare da Internet all’indirizzo www.csa.fr

Iniziavo dalla più vicina alla Gare du Nord, la nuova sede parigina di RADIO AFRICA 1, l’emittente afro-francofona attiva anche dal Gabon sulle onde corte e che in Parigi opera in FM sulla frequenza di 107.5 MHz. L’ inizio non era male, due esemplari di due differenti adesivi davano il via alla missione. In metrò mi spostavo poi al Moulin Rouge. No, non ci sono spettacoli al mattino, ma nella via a fianco del noto locale notturno dovrebbe aver  sede Radio de la Mer, la nuova emittente, purtroppo non ancora ascoltata in Italia, attiva sull’onda media di 1080 KHz.. Peccato che all’indirizzo da tutti riportato come quello dell’emittente io non ho trovato assolutamente nulla che vagamente assomigliasse ad una radio. Lascio a qualcun altro la risoluzione del mistero! Dopo questo primo buco,  mi trasferivo all’altro quartiere a luci rosse di Parigi, quello della Rue Saint Denis, ove in una sua traversa hanno sede due network nazionali francesi, SKYROCK e CHANTE FRANCE di musica new rock il primo e di sola musica francese il secondo, attivi in Parigi rispettivamente su 96.0 e 91.3 MHz. Adesivi di Skyrock si aggiungevano a quelli di Radio Africa 1! Altro metrò per spostarsi alla libreria sede legale di RADIO LIBERTAIRE, l’emittente della Federazione Anarchica Francese sintonizzabile sui 89.6 MHz. Durante la mia prima visita alla libreria avevo trovato un sacco di materiali, centinaia di adesivi, libri, maglietta e quindi da allora è sempre meta dei miei pellegrinaggi parigini. Peccato che questa volta fosse tutto chiuso. Evidentemente erano ancora con Bossi e Calderoli a festeggiare la vittoria antieuropeista del recente referendum! Altra breve corsa in metrò per raggiungere la Place de la Bastille ove nelle immediate vicinanze hanno sede ben tre emittenti. La prima che raggiungevo era OUI FM, stazione di musica dance ricevibile sui 102.3 MHz. Ancora una volta la visita aveva successo e nuovi autocollants mi venivano consegnati. A poche decine di metri vi è l’unica sede di due network, RADIO NOVA e TSF di musica jazz, in Parigi rispettivamente sui  101.5 e 89.9 MHz. Peccato che gli adesivi fossero merce terminata. Tanto per cambiare, riprendevo il metrò e raggiungevo il palazzo che ospita ben 4 dei più importanti network nazionali francesi, RADIO NOSTALGIE di oldies francesi sui 90.4 MHz, CHERIE FM di musica francese contemporanea sui 91.3  MHz, RIRE ET CHANSONS di musica varia  sui 97.4 MHz e NRJ, la multinazionale del rock in Parigi sui 100.3 MHz. Li facevo forse il miglior colpo del giorno: un paio di esemplari di un nuovo e bellissimo adesivo di NRJ mai visto prima. Altro metrò e poi una breve passeggiata fino alla Maison de la Radio, il monumentale edificio circolare che ospita le radio pubbliche francesi. Non avevo nessuna intenzione di cercare di entrare nei vari studi già sapendo che sarebbe stato pressoché impossibile (e poi già l’avevo passato al setaccio anni fa con il mai dimenticato amico Michel Ravigneaux) ma volevo dare un’occhiata alla boutique per vedere se avevano nuovi materiali (adesivi e T-shirt) a me utili. Peccato che ormai la boutique sia diventata nulla più di un’edicola di giornali con nulla di utile. Sempre a piedi mi spostavo alla vicinissima nuova sede di MFM, network musicale nazionale là sintonizzabile sui 102.7 MHz. Per entrare occorre lasciare i documenti alla reception ma poi avete via libera! Nessun adesivo ma alcune cartoline arricchivano il mio bottino. Tornavo quindi al metrò per raggiungere la sede di FUN RADIO, altro rock network multinazionale attivo sui 101.9 MHz. Alcuni esemplari dei soliti adesivi vecchi di anni completavano il mio bottino del giorno. Erano infatti come sempre negative le successive visite alle due emittenti che anche noi possiamo sintonizzare in panciolle qui in Italia sulle onde lunghe, RTL e EUROPE 1 e le loro “ sorelline “ RTL2, EUROPE 2 e RFM.

Breve sosta in un Internet Point e poi di nuovo in metrò per raggiungere la Gare du Nord, riprendere il bagaglio e andare alla Gare du Montparnasse, ove alle 17.30 partivo in TGV a destinazione di Rennes, ove giungevo alle 19.45 e da dove subito ripartivo, alle 19.56 a destinazione di Saint Malò ove arrivavo alle 20.57. Subito trasferimento all’Hotel Le Jean Bart, breve passeggiata serale allo scoperta di questo centro marinaro e poi il meritato riposo notturno.

Venerdi 3 giugno era quello del  trasferimento a Guernsey. Sveglia alle 9 e partenza alle 11.30, con naviglio Condor Ferries, a destinazione di St. Peter Port, il capoluogo dell’isola di Guernsey ove giungevo alle 12.15 ( il viaggio in realtà dura 1 ora e 45 minuti  ma le Isole del Canale hanno l’orario inglese percui giungendovi dalla Francia si guadagna un’ora ).  Trasferimento in hotel e poi subito in taxi per raggiungere la vicina località di St. Sampson’s ove ha sede la già menzionata BBC RADIO GUERNSEY , ove avevo un appuntamento con Mr. Christopher Swift, il Senior Broadcast Engineer dell’emittente. BBC Radio Guernsey è attiva in FM sui 93.2 MHz ed in onda media sui 1116 KHz , dalle 06.00 alle 19.00 con programmazione locale. L’FM è sintonizzabile in tutto l’arcipelago e l’onda media anche in Bretagna e Normandia. Purtroppo non vi sono possibilità di ricezione in Italia a causa della presenza in isofrequenza di stazioni RAI e della spagnola Cadena SER, considerando che già in Saint Malò è interferita da Radio Pontevedra. Mr. Swift era molto cordiale, mi mostrava i piccoli ma efficienti studi per le dirette e le registrazioni, gli apparati di ricezione e ritrasmissione dei canali nazionali ricevuti via satellite da Londra e da loro rimessi in onda con trasmettitori posti sulla sommità dell’isola, la redazione di notizie. 24 persone lavorano stabilmente all’emittente assicurando un accurato servizio pubblico ai cittadini di Guernsey. Uno scambio di souvenirs concludeva questo momento che dal punto di vista radiofonico è stato sicuramente il più elevato di tutto il viaggio.

Salutato Mr. Swift, sotto un diluvio, trovavo un altro taxi e mi spostavo a ISLAND FM, l’emittente commerciale dell’isola di Guernsey attiva in FM sui 104.7 MHz. La scena era quella vissuta molte volte nelle emittenti commerciali inglesi durante lo storico tour con Dario Monferini del 1997: entravo, gli adesivi erano sul tavolo della reception, chiedevo all’addetta se potevo prenderne, mi rispondeva yes e io ne prendevo, sono stato onesto, una ventina! Fine della visita e della parte radiofonica del viaggio. Iniziava quella turistica.

Era tornato il sole, percui decidevo di farmi una scarpinata di 5-6 kilometri sulla baia che unisce Sant Sampson con Sant Peter Port, di fare un po’ di shopping, un salto in un Internet Point e poi cenare in un pessimo ristorante italiano ( nessuno mi toglierà dalla mente che la pizza mangiata era surgelata ! ).

La mattinata di sabato veniva dedicata al turismo in Guernsey con una visita alla St. Peter Church, e al Castle ove sono ospitati alcuni musei sulla storia dell’isola e dei suoi corpi militari  che offrono una testimonianza che và dal neolitico al conflitto per le Isole Falkland passando per l’occupazione militare nazista , le Channel Islands sono state infatti l’unico territorio del Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda del Nord a subire l’occupazione militare tedesca durante la II guerra mondiale dal 1940 al 1945. Alle 13.45 davo inizio al ritorno imbarcandomi alla volta di Saint Malò ove giungevo alle 16.30 ( ora francese ). Trasferimento alla stazione ferroviaria e foto della vicinissima sede locale di RFM ( naturalmente essendo il pomeriggio di sabato era tutto chiuso ). Alle 18.22 partenza per Rennes ove giungevo alle 19.28. Alle 20.05 altro treno TGV per Parigi Montparnasse ove arrivavo alle 22.30 per subito trasferirmi al mio solito Nouvel Hotel(9 rue d’Austerlitz – 75012 Paris Tel.0033-1-43421579 Fax 0033-1-43423111 web www.nouvel-hotel-lyon-paris.federal-hotel.com e-mail nouvel.hotel.lyon@wanadoo.fr) e finalmente godermi un sabato sera parigino.

L’ultimo giorno, domenica 5 giugno, era giunto. Sveglia verso le 9, visita all’acquario tropicale, una passeggiata sull’Ile de la Citè con scorpacciata di escargots nella brasserie a fianco della Tour de Notre Dame e vasca finale sui Champs ove era in corso una bellissima manifestazione sportiva per sostenere la candidatura di Parigi a sede dei Giochi Olimpici del 2012. Alle 15.50 il TGV che collega la Gare de Lyon con la Stazione Centrale di Milano facendo fermata  anche a Vercelli, partiva per riportarmi a casa ove giungevo poco dopo le 22 pronto a programmare il viaggio per il ponte del 25 aprile 2006 che mi porterà con Dario Monferini ad un tour radiofonico della Slovenia..

Il bilancio finale: 15 sedi di emittenti radiofoniche raggiunte, 54 adesivi di 10 differenti tipi di 8 diverse emittenti, una maglietta polo, 4 cartoline, una coffee-mug.

Roberto PAVANELLO

INDIRIZZI DELLE EMITTENTI VISITATE

R. AFRICA 1 – 193 rue du Faubourg Poissonnière  - 75009 Paris – Francia
      Web  www.africa1.com
R. DE LA MER – 59 rue Lepic – 75018 Paris – Francia
      Web  www.radiodelamer.com
SKYROCK – 37bis rue Greneta – 75002 Paris – Francia
      Web  www.skyrock.com
CHANTE FRANCE – 37bis rue Greneta – 75002 Paris – Francia
R. LIBERTAIRE – 145 rue Amelot – 75011 Paris – Francia
      Web  www.federation-anarchiste.org/rl
OUI FM – 2 rue de la Roquette – 75011 Paris – Francia
      Web  www.ouifm.fr
R. NOVA – 33 rue du Faubourg Saint Antoine – 75011 Paris – Francia
      Web  www.novaplanet.com
TSF - 33 rue du Faubourg Saint Antoine – 75011 Paris – Francia
      Web  www.tsfjazz.com
CHERIE FM – 22 rue Boileau – 75016 Paris – Francia
      Web  www.cheriefm.fr
R: NOSTALGIE – 22 rue Boileau – 75016 Paris – Francia
      Web  www.nostalgie.fr
NRJ – 22 rue Boileau – 75016 Paris – Francia
      Web  www.nrj.fr
RIRE ET CHANSONS – 22 rue Boileau – 75016 Paris – Francia
      Web  www.rireetchansons.fr
R. FRANCE – 116 Av. du Prèsident Kennedy – 75016 Paris - Francia
MFM – 104 Av. du Prèsident Kennedy – 75016 Paris – Francia
      Web  www.mfm.fr
FUN R. – 20 rue Bayard – 75008 Paris – Francia
      Web  www.funradio.fr
RTL 2 – 20 rue Bayard – 75008 Paris – Francia
      Web  www.rtl2.fr
RTL – 22 rue Bayard – 75008 Paris – Francia
      Web  www.rtl.fr
EUROPE 1 –  28 rue Francois 1er – 75008 Paris - Francia
      Web  www.europe1.fr
EUROPE 2 – 28 rue Francois 1er – 75008 Paris – Francia
      Web  www.europe2.fr
RFM – 28 rue Francois 1er – 75008 Paris – Francia
       Web  www.rfm.fr
BBC R. GUERNSEY – Bulver Av. – St. Sampson’s – Guernsey GY2 4LA – Gran Bretagna
       Web  www.bbc.co.uk/england/radioguensey
ISLAND FM – 12 Westerbrook – St. Sampson’s – Guernsey GY2 4QQ – Gran Bretagna
       Web  www.islandfm.guernsey.net
RFM FORCE 7 – 10 Blvd des Talards – 35406 Saint Malò - Francia

Back